Volterra: la città, i suoi edifici più importanti e i suoi siti archeologici

Città di Volterra

Volterra è un’antica città situata nell’entroterra della Toscana, 545 metri sul livello del mare. La collina su cui sorge offre una vista spettacolare su un ampio territorio che abbraccia mare e montagne.

Volterra si trova in una posizione strategica nel cuore della Toscana, da qui è infatti possibile raggiungere le principali città d’arte della regione in un tempo ragionevolmente breve. Volterra dista 72 chilometri da Firenze, 64 da Pisa, 50 da Siena, 29 da San Gimignano e soli 40 chilometri dal mare.

Il territorio di Volterra è ricco di monumenti e luoghi di grande valore storico e artistico disseminati in una campagna a volte lussureggiante, addomesticata dalla mano dell’uomo e a volte arida e inospitale.

La Volterra che i visitatori possono apprezzare oggi, ha un aspetto medievale con stretti vicoli e antichi palazzi, la cui collocazione all’interno della cinta muraria ha impedito l’inserimento di moderni centri commerciali che spesso monopolizzano i paesaggi più belli.

Le Mura
La città è circondata da mura costruite intorno all’anno 1200 e il suo centro è ruota intorno alla Cattedrale di Santa Maria e alla Piazza dei Priori.

Nella cinta muraria si trovano diverse porte:
Porta a Selci, che si apre sul territorio di Siena, Porta Marcoli, utilizzata dai contadini, Porta Docciola, che collega la città con la valle sottostante, Porta Fiorentina, da dove inizia la strada che porta a Firenze, Porta San Francesco, che segna l’inizio della strada per Pisa, e Porta San Felice, che si affaccia sul mare e che offre uno dei panorami più belli della città.

Lungo le mura si trovano anche due fonti: Fonte Docciola, vicino a Porta Docciola, la cui acqua era utilizzata nel Medioevo per i mulini e le fabbriche che si trovavano appunto in quella zona, e Fonte San Felice. Entrambe le fonti sono di grande valore artistico e offrono la possibilità di ammirare un affascinante e intatto angolo antico nel paesaggio urbano toccato dalla modernità.

Piazza dei Priori
Questa piazza è il centro della città antica. Qui si svolgeva la vita della città ed è qui che il vescovo e le autorità locali fecero costruire le loro abitazioni. Fra le più famose ricordiamo:

Palazzo dei Priori: costruito intorno al 1230 è stato ampliato e migliorato nei secoli, pur conservando gran parte della decorazione originale.

Il Palazzo Pretorio e la Torre del Porcellino: questo palazzo mostra la forma che le fu data nel XIX secolo e fu utilizzato come sede delle autorità cittadine. La sua torre, detta “Torre del Porcellino” a causa della figura di un porcellino raffigurato su un vecchio scaffale, è considerata una delle torri più antiche della città.

Il Palazzo Vescovile: questo palazzo è stato originariamente utilizzato come deposito di grano e solo dopo l’anno 1472 è stato utilizzato come Palazzo del Vescovo.

The Palazzo Incontri: questo palazzo è composto da parti diverse, alcune costruite nel Medioevo e altre costruite nel Rinascimento. E ‘stato recentemente restaurato ed è ora sede della Cassa di Risparmio di Volterra.

Il Palazzo del Monte Pio è un insieme di torri e di edifici del XIII secolo. All’inizio del diciannovesimo secolo è stato modificato in modo che fosse in armonia con gli edifici medievali circostanti.

Siti archeologici
Volterra è una città ricca di storia antica e il suo territorio è ricco di siti archeologici di grande valore artistico e culturale.

Il Teatro Romano
Il teatro fu costruito in età augustea, e oggi è possibile ammirare alcune gradinate della parte centrale, l’orchestra e la scena frons, in parte ricostruita in epoca moderna, e i fondamenti del vestibolo. Dietro la scena frons ci sono i resti della porticus post scenam, una veranda coperta usata un po’ come la hall nei teatri moderni. Ci sono anche tracce di un complesso termale che si trovava nei pressi del teatro.

L’Acropoli
Si tratta di una vasta area a Piano di Castello, dove diverse stratificazioni permettono di seguire la nascita e lo sviluppo della città. Ci sono resti di abitazioni del periodo ellenistico e medievale. L’Acropoli offre inoltre una splendida vista sul Mar Mediterraneo e gli Appennini.

La Necropoli
La necropoli è di epoca etrusca, così come i Populonia, Tarquinia e altri famosi siti etruschi in Italia, ma a differenza delle altre nelle tombe della necropoli di Volterra non ci sono dipinti e sculture. Gli edifici suscitano però un grande interesse per la loro struttura, che si differenzia dagli altri a causa delle peculiarità del territorio su cui e con cui sono costruite.

Le Terme Guarnacciane
Le terme si trovano fuori Porta San Felice. E ‘ancora possibile distinguere alcuni edifici: il forno per il riscaldamento, due bagni freddi, un bagno caldo, una vasca idromassaggio e la sauna.

Godetevi delle belle vacanze a Volterra, siramenta tra gli itinerari in Toscana più apprezzati.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress