Vini da provare in una vacanza in Brasile

viaggi-brasile-vino

Il Brasile sta registrando da anni un costante aumento interesse da parte dei viaggiatori e tra i voli low cost disponibili su Skyscanner, quelli per questa meta sono sempre più richiesti. Questa terra sta beneficiando anche di una notevole crescita economica (non per nulla i voli per il Brasile sono sempre più richiesti) , come quello dei vini. Meno noti di quelli cileni e argentini, i vini brasiliani stanno ottenendo dei riconoscimenti importanti all’interno del settore enologico e rappresentano oggi il 20% della superficie coltivata. La produzione dell’uva è ancora poco nota, soprattutto nei brasiliani, visto che la birra è di fatto la bevanda più diffusa. Il vino più consumato è il Sangue di Boi, un vino particolarmente dolce e a buon mercato, ma negli ultimi anni tende a scomparire dai bar e dai ristoranti per fare posto a vini più pregiati.

La produzione di vino si concentra nella regione del Rio Grande del Sud, una zona montagnosa dove sono presenti il 90% dei viticoltori brasiliani. La Valle di São Francisco, nello stato del Pernambuco, è forse meno conosciuta della Serra Gaúcha, ma rappresenta una realtà in grande sviluppo nel panorama della viticoltura in Brasile. Qui infatti viene prodotto il 95% dell’uva da tavola coltivata in Brasile e 5 milioni di litri di vino l’anno. Ciò fa del Pernambuco un modello di sviluppo per tutto il Nordest.

La “Festa dell’Uva e del Vino” offre ai visitatori e agli stessi abitanti di Lagoa Grande diverse attrazioni. Oltre ad assaporare l’uva e i vini, è possibile visitare alcune delle fazendas della regione per passegiare tra i filari di vite e scoprire tutte le tappe della produzione vinicola, dal momento in cui si pianta la vite all’imbottigliamento del vino.

Nei vigneti brasiliani é presente un numero consistente di varietali, tra questi sono coltivati soprattutto Cabernet Sauvignon e Franc, MErlot, Tannat, Malbec, Pinotage, Gamay, Syrah, Alicante Bouchet, Chardonnay, Riesling, Gewűrztraminer, Trebbiano, Prosecco e molte varietà di Moscato. Il Paese riunisce un insieme di nazionalità e culture diverse, che hanno contribuito allo sviluppo dell’attività vinicola sul territorio.

I migliori vini brasiliani sono conosciuti come Vinho Fino de Mesa e vino da tavola differenziato, elaborato con varietà di uve nobili (Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Pinot Noir, Merlot, Chardonnay, Riesling, Sauvignon Blanc,etc.) di specie europea (Vitis vinifera).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress