Vigo di Fassa, paradiso di sport, relax e divertimento

vigo

Se state trascorrendo una piccola vacanza in Val di Fassa, dovete assolutamente visitare la magnifica Vigo di Fassa. Vigo di Fassa è una delle località della vallata più interessanti e sublimi. Sorge su un ampio terrazzamento, spaziando su tutto il territorio circostante e godendo di una vista sublime e mozzafiato, che comprende la Marmolada. È una delle mete turistiche più richieste della zona, e non è un caso che sia in estate che in inverno le sue strutture ricettive facciano registrare spesso e volentieri il tutto esaurito.

Sono soprattutto gli escursionisti, nel corso della stagione estiva, a prenotare una camera in un hotel a Vigo di Fassa. Questo perché Vigo gode di una dislocazione particolare e privilegiata, ideale come punto di partenza per tutte quelle persone che vogliono godersi una  bella arrampicata sul gruppo del Catinaccio. Una moderna e funzionalissima funivia consente di raggiungere i quasi 2000 metri del Ciampedie direttamente dalla città, e una volta in cima si può ammirare un superbo panorama.

In più il Ciampedie è una delle terrazze naturali delle Dolomiti più apprezzate, e il suo Baby Park è uno dei più frequentati in assoluto, grazie anche alla presenza di un gruppo di assistenti che si occupano dell’animazione e del divertimento dei più piccini. In inverno, naturalmente, è una delle mete sciistiche tra le più amate di tutto il Trentino. Qui sono presenti una serie di piste e discese che sanno fare la felicità di sportivi e appassionati, grazie soprattutto alla presenza di tracciati caratterizzati da gradi di difficoltà eterogenei, perfetti tanto per gli esperti quanto per i principianti.

Vigo di Fassa però non è unicamente sport, svago e divertimento. È anche un centro culturale di primaria importanza, nonché località che conserva un patrimonio artistico non indifferente. Qui infatti si trovano l’Istituto Culturale Ladino e il Museo Ladin de Fascia, che promuovono la tutela e lo studio della cultura ladina, connubio storico tra cultura romana e retica che resiste tutt’oggi a 2000 anni di distanza dalla sua creazione. Chi cerca qualche testimonianza di questa particolare cultura può recarsi nei dintorni di Vigo di Fassa, nei pressi di centri come Vallonga, San Giovanni e Tamion, dove sono ancora presenti alcune testimonianze dell’architettura ladina.

A Vigo di Fassa si possono ammirare tracce della cultura artigiana e contadina che per secoli sono stati il motore di questo comune. Nonostante un devastante incendio avvenuto nel 1921, sono rimasti in piedi alcuni casolari caratteristici. Inoltre, per chi viene  in visita a Vigo di Fassa, è assolutamente imperdibile la Chiesa di Santa Giuliana, che come una vigile sentinella veglia da sempre la città.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress