Vacanze sul Mar Rosso

mar-rosso

Scegliere il Mar Rosso per le proprie vacanze significa immergersi in spiagge lunghe e rosate, mare blu cristallino, spettacolari barriere coralline, coloratissimi branchi di pesci. Tutto questo si può riassumere in due parole: Mar Rosso. Su queste limpidissime acque, apprezzate in tutto il mondo per la ricchezza e la varietà delle specie animali e vegetali presenti, si affaccia la penisola del Sinai, un’area di 56.000 metri quadrati che si estende tra i golfi di Aqaba e di Suez.

Singolarissimo il paesaggio della penisola del Sinai: un’immensa distesa desertica che si affaccia direttamente sul mare. Al centro si erge un massiccio montuoso nel quale spicca il Gebel Caterina, la montagna di Mosè, alta 2.646 metri (l’altezza media del complesso è di circa 1.500 metri).

Anche chi non si può definire un esperto nuotatore rimarrà estasiato dalle emozioni che un bagno in queste acque può suscitare: si rimane a bocca aperta di fronte a tanta limpidezza e trasparenza e piacevolmente sorpresi di fronte allo spettacolo di colori offerto dai pesci che qui nuotano numerosi e dai coralli, madrepore, attinie e gorgonie, che fanno la felicità di tutti coloro che praticano il sub. Pinne e maschere sono quindi d’obbligo in ogni località del Mar Rosso, perché solo se siete dotati della giusta attrezzatura potrete apprezzare pienamente le meraviglie offerte da questo bellissimo mare.

Le immersioni subacquee costituiscono un’attività molto praticata lungo le coste del Sinai. Esistono numerosi Diving Center che effettuano diversi servizi, dall’organizzazione di gite in barca sui principali siti subacquei al noleggio dell’attrezzatura necessaria per le immersioni. Per le immersioni con le bombole è necessario essere dotati di brevetto sub riconosciuto a livello internazionale (PADI, SSI o equivalente), brevetto che può essere ottenuto in loco seguendo corsi tenuti da persone competenti e qualificate. Una delle prime nozioni che vengono impartite durante questi corsi è il divieto assoluto di toccare coralli, conchiglie e pesci.
Alcune informazioni sono indispensabili se volete effettuare un viaggio in una località del Mar Rosso. Il vostro passaporto dovrà essere in corso di validità con scadenza non inferiore a sei mesi dalla data di partenza; non è richiesta, al momento, alcuna vaccinazione ma è buona cosa seguire alcune precauzioni di carattere sanitario: mettete in valigia alcuni disinfettanti gastrointestinali e alcune compresse antinfluenzali e bevete esclusivamente liquidi non ghiacciati da contenitori sigillati. Per quanto riguarda l’abbigliamento, consigliamo abiti pratici e scarpe comode, occhiali da sole, crema solare con alto fattore protettivo e un maglioncino di lana da indossare alla sera. La temperatura in Egitto varia dai 10-15 gradi nei mesi invernali ai 35-40 gradi nei mesi estivi. Un discorso particolare che riguarda l’Egitto è quello delle mance: tutti coloro che vi offrono un servizio si aspetteranno da voi una mancia, dal tassista al portiere dell’albergo; ovviamente non sarete obbligati ad offrirle ma sicuramente verranno apprezzate!

Per concludere, un invito che vi preghiamo calorosamente di seguire: rispettate la flora e la fauna che fanno di queste terre un irresistibile richiamo per migliaia di turisti ogni anno. Non date da mangiare ai pesci perché potreste recare loro irrimediabili danni; non asportate i coralli perché commettereste un grave atto anche dal punto di vista legale, atto punibile con severissime multe.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress