Vacanze a Montreal

montreal

Il Canada non è la meta turistica che ci si aspetta spesso di visitare, ma passare le vacanze a Montreal è di certo un’esperienza di tutto rispetto.
Grazie alla vicinanza con gli Stati Uniti, Montréal ricopre un ruolo primario negli scambi nord americani.Lo spirito della città ha saputo carpire il meglio dalle origini francesi e britanniche, facendo convergere qui gente da tutto il mondo. Questo straordinario melange ha creato un’atmosfera di grande creatività, una vita culturale intensa, teatri cinema non sono mai vuoti; pub, caffè e discoteche sono animati fino a tarda notte, insomma difficle annoiarsi a Montréal.

Se ancora non hai deciso dove passare le vacanze anche una soluzione last minute può andare bene per Montreal.

Giunti in città si possono visitare una miriade di luoghi incantevoli, tra i quali:

  • Il Mont Royal, ad ovest della città, un vasto parco ideale per trascorrere il tempo libero. Dal padiglione panoramico Chalet si gode una splendida vista della città e in giornate di buona visibilità lo sguardo può spaziare fino ai vicini stati americani di Vermont e New York.
  • Vieux Montréal, il quartiere più antico, recuperato con un grande rispetto per la tradizione, dall’atmosfera tipicamente francese. Ideale da girare a piedi tra negozi di antiquariato, boutiques e ristoranti.
  • Basilique de Notre-Dame, eretta nel 1829 sul luogo della prima cappella fondata dai missionari, confina con il Séminaire de Sant Sulpice, uno degli edifici più vecchi della città, iniziato nel 1685 dai francesi.
  • Notre Dame-de-Bonseucurs, la più antica chiesa di Montréal (1772), dedicata alla Vergine protettrice dei naviganti, come testimoniano gli ex voto a forma di barca esposti all’interno.
  • Place Jacques Cartier, nella città vecchia, su cui si affacciano numerose case d’epoca e caffè. Al centro, una colonna dedicata a Nelson (1809).
  • Château de Ramezay, dal 1705 residenza di governatori francesi e britannici, ha ospitato personaggi illustri tra cui Benjamin Franklin. Oggi è sede di un museo di storia locale.
  • Il Planetarium Dow, donato dall’omonima birreria per celebrare il centenario dello Stato. La cupola riproduce la volta celeste con 9000 astri e offre un’affascinante visione del cosmo. Durante le proiezioni (più volte al giorno) si possono ammirare suggestivi effetti.
  • Place des Arts offre un’idea del notevole livello creativo raggiunto da artisti e designer dello stato. Vi si trova la Grande Salle Wilfred-Pelletier (1963), teatro capace di ospitare 3000 spettatori.
  • La Mc Gill University, uno dei più importanti atenei anglofoni del Canada, fondata da un importante commerciante di pellicce nel 1813, oasi di verde e di tranquillità lontano dal caos cittadino.
  • Il Museo Mc Cord, con un’imponente collezione etnografica e storico-sociale dedicata agli indiani, agli esquimesi e ai colonizzatori. Molto interessante la raccolta fotografica Notman che documenta la vita dei pionieri.
  • Il Quartiere Vittoriano formato dall’incrocio di Rue Sainte Caterine e Rue St.Crescent, famoso per la vita notturna e punto turistico di forte attrazione.
  • L’Ile Sainte-Helene, dove si trovano i padiglioni dell’Expo ’67, con l’immenso parco di divertimenti della Ronde e l’Aquarium. Nel Vieux Fort un museo militare illustra quattro secoli di storia.
  • L’Ile Notre-Dame, realizzata in occasione dell’Expo riportando enormi quantità di terreno sui banchi del San Lorenzo, dove si svolge il Gran Premio di F1 del Canada.
  • Gli impianti dei Giochi Olimpici del 1976, a 15 minuti di metro dal centro, con uno stadio trasformabile da 70.000 posti realizzato su sei piani sovrapposti.
  • Il Porto Vecchio, completamente ristrutturato, è la zona che attira il maggior numero di turisti. Il parco è sempre brulicante di gente e da qui si può raggiungere le rapide di Lachine o imbarcarsi su di un battello per un’escursione fluviale. Di fronte al porto si trova il Parco delle Isole, dove si è tenuta l’esposizione universale del 1967.

Con Alitalia voli diretti per Montreal sono disponibili durante alcuni mesi dell’anno da Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Altrimenti occorre effettuare scali internazionali su Parigi, Madrid o Londra.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress