Oman seconda parte

Salalah

Salalah La città del sud
Seconda città dell’Oman, Salalah è una città dove il clima è sempre mite e temperato. Nel centro c’è un piccolo museo dove sono esposte diverse fotografie, un’ampia mostra sulla geologia della zona e numerosi esemplari di gioielli omaniti. La maggior parte del commercio si svolge lungo le strade del centro, dove si trovano bancarelle di carne pesce, frutta e verdura, diversi negozi di tessuti e il reziosissimo suq dell’oro. Ma le vere attrattive della zona sono l’incantevole paesaggio montano e le belle spiagge di sabbia bianca lungo la costa, dove è possibile effettuare immersioni subacquee e praticare lo snorkeling.

Penisola di Musandam: Dove i monti sfiorano il mare
Situata al confine con gli Emirati Arabi, la penisola di Musandam è una splendida regione dalle coste irregolari e disseminata di fiordi e ripide falesie che precipitano in mare, di piccoli villaggi e suggestive strade di montagna. Le attività principali sono ancora oggi la pesca e l’agricoltura, favorita dai numerosi corsi d’acqua e dai monti Hajar che si gettano in mare. Sull’altopiano montuoso vive in isolamento la tribù Sihah. Il capoluogo è Khasab, un piccolo porto animatissimo. Khor Najd è l’unico dei fiordi del Musandam che si può raggiungere con l’auto; Kumzar, affacciato su di una baia isolata all’estremità settentrionale della penisola, è invece accessibile soltanto in barca. La destinazione ideale per conciliare una rilassante ed emozionante vacanza di mare, dove è possibile praticare immersioni subacquee, con un’ampia scelta di escursioni naturalistiche nell’entroterra: dagli incantevoli canyon delle montagne, al deserto con le sue dune e le sue sensazioni di libertà.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress