La Valletta, tesori tra le mura

malta_la_valletta

Malta è il luogo ideale per indirizzare i propri viaggi durante tutto l’anno. La capitale La Valletta, “costruita da gentiluomini per gentiluomini” sopra una lingua di terra che si allunga nel mare, è tutta racchiusa da bastioni fortificati. Fu edificata sotto il Gran Maestro dei Cavalieri dell’Ordine, Jean La Vallette da cui prese il nome, dopo il Grande Assedio del 1565. Le mura imponenti dominano i due porti che la fiancheggiano, Marsamxett e lo storico Porto Grande, uno dei più importanti nei tempi antichi.

La Valletta custodisce grandi tesori, come il Museo Nazionale di Archeologia, ricavato in quello che fu l’Auberge dei Cavalieri di Malta, palazzo-residenza dove gli appartenenti all’Ordine venivano alloggiati secondo la lingua di provenienza. La raccolta comprende vasellame, sculture, statuette, utensili in pietra, ornamenti personali, rinvenuti nei siti preistorici, specialmente nei siti neolitici, oltre a ritrovamenti di epoca punica e romana. Il Museo Nazionale delle Belle Arti, in un’elegante palazzo del Settecento, ospita opere di Tintoretto, Tiepolo, Carpaccio, Perugino, Ribera, Favray e Vernet, oltre ad una bella collezione di monete e modaglio. Ogni anno vengono organizzate mostre temporanee con artisti maltesi e stranieri, insieme a conferenze e concerti di musica classica. La Cattedrale di San Giovanni, uno dei monumenti più importanti dell’isola e della cristianità in genere, costruita tra il 1573-77 racchiude un gioiello come la “Decapitazione di San Giovanni”, capolavoro del Caravaggio, custodito nell’oratorio. Nel museo della cattedrale si possono ammirare tappezzerie fiamminghe, oggetti in argento e paramenti sacri di varie epoche. E’quasi gemello il Palazzo dei Grandi Maestri, edificato nello stesso periodo. Oggi conserva opere d’arte e pregiati mobili antichi, preziosi doni di capi di stato ai Cavalieri. Nella Sala degli Arazzi si possono ammirare le famose tappezzerie dei Gobelin, mentre la sala principale è decorata con affreschi che rappresentano episodi del Grande Assedio. I fregi in molte delle sale raccontano invece episodi della storia dell’Ordine. All’interno del Forte S.Elmo si trova invece il Museo Nazionale della Guerra che raccoglie documenti e testimonianzi dall’epoca dei Cavalieri ai bombardamenti del Secondo Conflitto Mondiale, mentre il Museo Navale, negli edifici del Vecchio Forno dei Quartieri Generali Inglesi racconta la storia marittima di Malta fino ai giorni nostri, con due lance cerimoniali, alcuni modellini di barche a vela, galeoni dell’Ordine e un buon numero di autentici cannoni. Da non mancare anche una visita al Museo del Folclore, alloggiato in una parte di quello che fu il Palazzo dell’Inquisitore, dove si possono provare autentici brividi vedendo strumenti di “persuasione” e celle sotterranee usate per estorcere confessioni. Malta è facilmente raggiungibile dai numerosi aeroporti italiani. Fra le compagnie più attive troviamo Air Malta ed Easyjet.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress