La Sarthe in Francia

Sarthe

Tra le coste della Normandia e la Valle della Loira si estende una regione bellissima e poco conosciuta, la Sarthe. Attraversata dai fiumi Sarthe, Le Loir e l’Huisne si presenta come una verdeggiante e ondulata pianura interrotta da grandi foreste e da parchi naturali. Percorsa da mille piccole strade che attraversano le campagne e i boschi, ha un clima che risente di quella dolcezza chiamata “angevina”, cioè quel clima particolare che caratterizza la confinante Valle della Loira e per il quale i re di Francia trasferirono per diversi secoli la corte nei grandi castelli che via via costruirono lungo il fiume.

Sebbene la Sarthe non sia mai stata sotto il profilo storico così importante come le due grandi vicine, la Normandia e l’Anjou, anch’essa è ricca di storia e di figure che sono rimaste nell’immaginario di tutta l’umanità.
Le Mans è stata da sempre terra ambita e oggetto di desiderio delle più grandi dinastie della storia. Nasce a Le Mans Enrico II il Plantageneto che diventerà re d’Inghilterra dando così inizio alla stirpe dei Plantageneti. Dopo il periodo di Giovanni senza terra la provincia passa alla vedova di Riccardo Cuor di Leone, la regina Bérengère. Prima di morire, nel 1230, la regina iniziò la costruzione della grande abbazia di L’Epau, una delle più importanti abbazie cistercensi di Francia.

E proprio sul fiume Sarthe vorremmo iniziare il nostro viaggio alla scoperta di tesori sconosciuti della regione: il vecchio borgo di Le Mans, il Castello di Vaulogé a Fercé-sur-Sarthe, l’Abbazia di Solesmes. Il ritmo della navigazione è lento, le chiuse obbligano a frequenti fermate che permettono di ammirare meglio il paesaggio, costituito da praterie fiorite, pioppeti e boschetti di verdi querce. Ci appaiono qua e là dei mulini, ora trasformati in abitazioni, dei villaggi con vecchie case in pietra d’orata, dei castelli che si specchiano nelle acque calme.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress