Introduzione alla Svezia

svezia

La Svezia occupa la maggior parte della penisola scandinava e vanta una presenza di ben 26 parchi nazionali. Pur nella sua estrema varietà, è caratterizzata da paesaggi molto dolci con enormi distese di foreste di conifere e migliaia di laghi e fiumi che rendono fertili terre altrove quasi impenetrabili. Un viaggio in Svezia è calarsi nella storia e nella cultura di popoli come i vichinghi o i misteriosi Sami, è respirare aria pura, è restare incantati di fronte a panorami unici e straordinari. Alci, cervi e volpi sono diffusi in tutto il Paese e, tra tutti gli animali selvatici della Svezia, sono i più facili da avvistare.

Le foreste sono popolate anche dalla lince, dal lupo e dal ghiottone e in estate è facile incontrare anche l’orso bruno. I boschi riecheggiano ancora dei canti e dei colpi d’ascia dei boscaioli, impegnati nel taglio del legname che utilizzano per costruire le fattorie. Sono proprio le fattorie dal caratteristico colore rosso, chiamate fabodar, dove sono radicate le antiche tradizioni, a dare l’impressione che il tempo si sia fermato. La Svezia è il regno del sogno, delle favole e delle leggende che resistono nei secoli conservando intatta tutta la magia del passato, ma è anche una nazione moderna e innovativa che ha saputo affermarsi nel mondo anche per il tipico design svedese.

You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response to “Introduzione alla Svezia”

  1. moruad scrive:

    Sulla Svezi potrei dirne di cose. Sono andato a viverci a 20 anni. Ho incontrato una turistica qui a Taormina. Ci siamo innamorati, sono andato a vivere lì. Il padre mi ha dato casa, lavoro. Ci siamo sposati. Ma adesso che è finito tutto sono tornato in Italia. Ripenso alla Svezia con nostalgia.

Leave a Reply

Powered by WordPress