Innsbruck: Rigore e Bellezza

innsbruck

Ad un tiro di schioppo dai nostri confini (soli 50 km dal Brennero, 150 da Bolzano) sorge una delle più eclettiche città austriache, la meravigliosa Innsbruck. Adagiata nella valle dell’Inn (da cui prende il nome) e nelle sue meravigliose montagne, rappresenta un esempio di come moderno e storia possano fondersi in armonia. Da una lato vi è la città ottocentesca, con i suoi palazzi, i suoi monumenti, le sue case e finestre caratteristiche tirolesi.

Dall’altro gli impianti sciistici e le altre strutture turistiche erette per le due Olimpiadi invernali (quelle del 1964 e del 1976), che i monti di Innsbruck hanno ospitato. Il percorso (uno tra le decine possibili!), che voglio costruire in questa città, prevede sia visite a punti storici, che alle bellezze naturali alpine che la circondano.
Giungendo dal confine italiano lungo l’autostrada, la prima uscita per la città porta a Igls, meraviglioso e caratteristico paesino montuoso che merita una mezza giornata di relax (qui ci sono diverse pensioni a buon mercato, meglio che ad Innsbruck!): da qui la funivia permette di salire fino a 3000 metri per godere del paesaggio alpino.
Scendendo alla città, di sicuro si impongono una visita principalmente al Castello Ambras, il palazzo Hofburg, e il bizzarro Museo della Campana.
Per concludere, risalendo verso l’interno dell’Austria, vi è un altro caratteristico paesino alpino che merita una visita, Rum, punto più lontano dall’Italia di questo itinerario.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress