Il Ponte di Brooklyn

ponte-di-brooklyn

Il ponte di Brooklyn è un imponente struttura sospesa a circa 40 m sull’East River, che collega i due distretti newyorchesi di Manhattan e di Brooklyn.
È sorretto da piloni in granito con doppia arcata neogotica (alti 89 m), a cui sono ancorati quattro cavi d’acciaio galvanizzato con zinco (40 cm di diametro ciascuno), composti da 5434 filamenti metallici ognuno, per una lunghezza totale di 5657 km di filamenti ogni cavo.

L’intero ponte è lungo 1052 m (senza contare le rampe d’accesso) e largo circa 26.
Venne progettato nel lontano 1867 da Johann August R_bling, un ingegnere di origine prussiana che, a causa di un incidente, rimase gravemente ferito nel 1869 e morì di tetano prima dell’inizio dei lavori di costruzione. La sua opera fu proseguita dal figlio Washington il quale, colpito da embolia gassosa mentre lavorava sott’acqua alla costruzione dei piloni di sostegno, dovette seguire la prosecuzione dei lavori osservandoli, tramite un telescopio e con l’assistenza della moglie Emilie, dal letto della sua abitazione di Columbia Heights.
Dopo 14 anni di duri lavori, l’opera fu inaugurata nel 1883. Costò 16 milioni di dollari e vide l’utilizzo di manodopera non solo locale, ma anche italiana, irlandese e tedesca.
Ancora oggi il ponte di Brooklyn vanta tre importanti primati: è il più antico ponte eretto a New York sull’East River; è stato il primo ponte sospeso costruito in acciaio; all’epoca della sua apertura, era considerato il più lungo tra tutti i ponti del mondo.
A quanti trascorreranno le loro vacanze a New York (tra le città degli USA più affascinanti), suggeriamo una passerella situata al di sopra del nastro stradale destinato alla circolazione automobilista, il cui accesso è situato a est della City Hall in Park Row/Centre Street, che permette di attraversare il ponte a piedi, offrendo una magnifica veduta di Manhattan, dei sui grattacieli e della grandiosa sagoma della Statua della Libertà, il tutto reso ancora più suggestivo nelle ore notturne.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress