Il museo di Amsterdam: Rijksmuseum

amsterdam_rijksmuseum

Amsterdam è una continua fonte di attrazioni, di opere, di luoghi da vedere. Anche quando sembra aver depennato dalla cartina tutte le tappe, ci si accorge che il tour non è ancora finito!
Il giro della città può cominciare dal più famoso museo olandese, il Rijksmuseum. Una giornata sola non basta per assaporane tutte le collezioni che custodisce.
L’edificio che ospita il museo risale al XIX secolo ed è uno scrigno di capolavori firmati da Vermeer, Hals, Steen Rembrandt, incluso il celeberrimo dipinto  “La Ronda di notte”.

E’ qui, quindi, che si può ammirare l’opera più famosa di Rembrandt che, secondo quanto tramandato, nasconderebbe 51 misteri. Ad alimentare l’aura di fascino che aleggia intorno a “La Ronda di notte”, il fatto che, dopo averlo completato, Rembrandt perse tutto, dalla fama al potere economico.
La struttura originaria del museo fu realizzata nei primi anni del 1800 per volontà di Luigi Bonaparte, nipote di Napoleone. Molto bella è la decorazione dei muri esterni che rappresenta la storia dell’arte in Olanda.

Per chi è più affascinato dell’Espressionismo, poi, c’è il Van Gogh Museum, ovviamente dedicato al grande pittore olandese. Sono molte le creazioni di Van Gogh ospitate all’interno del museo, dalle pitture ai disegni, dalle stampe ai documenti.

Qui si possono ammirare “I mangiatori di patate”, “La camera di Vincent ad Arles”, “La sedia di Gaugin” e la quarta versione de “I Girasoli”.
Sono state la cognata e la nipote di Van Gogh a donare la parte più importante della collezione in modo che fosse fruibile dal pubblico, a patto, però, che nessuna delle opere avrebbe mai lasciato l’Olanda.

Accanto alle opere più famose del padre dell’Espressionismo, ci sono anche quelle appartenenti ad altri artisti, quali Monet, Toulouse-Lautrec e Gaugin.
Per raggiungere Amsterdam, la soluzione migliore è affidarsi ai voli last minute oppure  approfittare delle numerose offerte proposte dalla compagnia aerea Easyjet.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress