Il centro storico di Firenze

Centro Storico di Firenze

Florentia, città del fiore, con geniale intuizione la battezzarono i romani quando vi stabilirono un Castrum di strategica importanza e del quale si vedono ancora i segni evidenti nel tessuto urbano. Al turista attento non sfugge la divisione netta e geometrica del centro storico più antico, che è ancora il cuore della città, in quattro parti: gli antichi quartieri. Proprio in queste zone si trovano gli hotel a Firenze più ricercati dai turisti. Non mancano in zona anche degli ottimi B&B che consentono di risparmiare e vivere in più stretto contatto con i Fiorentini. Per fortuna la disponibilità di posti letto a Firenze è molto ampia, anche se nei periodi di alta stagione è sempre consigliabile la prenotazione di hotel per tempo, vista la grande richiesta. Consigli sul soggiorno sono disponibili anche in altri blog di turismo.

Tornando al centro della città, possiamo constatare come il decumano romano corrisponde all’odierna via Calzaioli, la quale unisce piazza del Duomo a piazza della Signoria. Lungo questa strada domina imponente la struttura della chiesa di Orsanmichele, monumento davvero straordinario perché testimonia l’evoluzione storica della città; infatti era, negli orti delle suore di San Michele, un deposito di granaglie, all’inizio delle fortune economiche di Firenze, nel suo periodo mercantile. La ricchezza e la cultura dei mercanti fiorentini hanno creato tutti i monumenti che rendono questa città unica nel mondo. Il Rinascimento è l’epoca del suo massimo splendore, come testimoniano le facciate di Santa Maria Novella e di San Miniato con le loro policromie marmoree e gli infiniti tesori conservati nei musei della città. Personaggi come Lorenzo il Magnifico, Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti, sono da sempre identificati con il genio fiorentino. La storia della città è la storia della grande famiglia, i Medici che, mercanti e borghesi, divennero principi, più ricchi e più potenti delle famiglie regnanti. Ebbero due Papi e diedero due regine alla Francia, Caterina e Maria. Il declino della famiglia segnò in parte anche il declino dlla città. I granduchi di Lorena che subentrarono ai Medici ormai estinti consegnarono al regno d’Italia ormai unito, una città degna di esserne la capitale.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress