Due località turistiche della Croazia

spalato

SPALATO
Nonostante i suoi 1.700 anni di storia Spalato è senza dubbio uno dei centri urbani della Dalmazia tra i più giovanili e movimentati. Oltre a testimonianze della sua grandezza in epoca romana, una per tutte il palazzo Diocleziano, la città conserva ancora tradizioni dell’Occidente antico e cristiano che al tempo stesso convivono in veri e propri paradossi.

Un esempio il mausoleo destinato al grande imperatore romano, nonché persecutore della cristianità diventato cattedrale, oggi la più antica del mondo. Ormai da tempo Spalato ha acquisito un nuovo assetto urbano, aprendo le porte del palazzo e consentendo al turismo di poter ammirare la bellezza del tempio di Giove, del battistero di Viseslav, del Peristilio, della cattedrale, nonché altre preziosità del mondo croato ed antico romano; dall’altro, si è impreziosita di hotel moderni e dotati di ogni confort e abbellito le sue estati di importanti scenari musicali, di campi sportivi etc.

TROGIR
Sorge su un isolotto collegato da due ponti alla terraferma e alla vicina isola di Bua. La città fu fondata dai Greci e ricostruita dai Romani. Numerosi i palazzi di stile romanico rinascimentale, oltre alla cattedrale, con il suo splendido portale, il suo battistero gotico rinascimentale e altri frammenti dell’arte antica croata, risaltati da un clima particolarmente mite e da una ricca vegetazione mediterranea e subtropicale. La bellezza e la diversità del folclore rendono questa cittadina una delle mete preferite del turismo. Le possibilità di svago e ricreazione, le allegre notti pescherecce ed i concerti estivi all’aperto rendono Trogir una delle località preferite dai giovani.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress