Cosa vedere a Palermo: la Chiesa della Martorana

Chiesa-Martorana-Palermo

La Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio è uno degli edifici religiosi più belli di Palermo. In realtà trai palermitani è conosciuta come La Martorana per via del vicino Convento benedettino – nato nel 1394 su impulso della nobildonna Eloisa Martorana. Durante una vacanza nel capoluogo siciliano è d’obbligo una tappa in questa chiesa che, situata in Piazza Bellini, è fra le più affascinanti della città, nonchè tra le principali dedicate al culto bizantino. La Martorana costituisce infatti un’importante testimonianza della cultura e della religiosa ortodossa, portata in Sicilia da esuli albanesi che fuggivano durante il Medioevo dalla persecuzioni dei turchi ottomani. Pur appartenendo oggi alla Chiesa Cattolica, l’edificio segue il rito e le tradizioni che lo avvicinano maggiormente alla Chiesa Orientale Ortodossa.

Completata nel 1143, la chiesa ha subito nel corso dei secoli numerose trasformazioni, tanto da poter essere considerata a tutti gli effetti un monumento storico. La sua importanza storico-artistica risiede principalmente nei meravigliosi mosaici che la adornano: di chiara impronta bizantina, essi raffigurano scene sacre e, in particolare quelli della cupola, vedono il Cristo al centro e, scendendo, gli arcangeli, i patriarchi, gli evangelisti e gli apostoli. Il ciclo dei mosaici presenti nella Martorana sono i più antichi di Sicilia. Ma tutto l’edificio religioso è ricoperto di splendide piastrelle a fondo oro che raffigurano anche personaggi laici come Ruggero II incoronato da Cristo e Giorgio D’Antiochia (Ammiraglio di origine siriana, comandante della flotta del re Ruggero II il normanno) ai piedi della Vergine.

Il fascino che essi emanano è stato ben riassunto dal viaggiatore arabo Ibn Giubair che parlò della chiesa della Martorana come del “monumento più bello al mondo”. L’esterno è caratterizzato da un bel portale manieristico-barocco, da una torre campanaria in quattro ordini, di cui i primi due risalgono al XII Sec. e dalla cupoletta dello stesso secolo che sovrasta la facciata originaria. L’interno, come già accennato, è in chiaro stile bizantino: oltre ai mosaici, spiccano le colonne a sostegno di archi a sesto acuto, e il pavimento caratterizzato da tarsie marmoree di colore rosso e verde. L’abside e il presbiterio furono ricostruiti nel Seicento in stile barocco: c’è infatti un abbondante uso di stucchi e marmi che segnano in maniera netta il distacco dallo stile bizantino, distacco che si nota anche ammirando il sottocoro settecentesco.

Di seguito alcune informazioni per visitare l’edificio:
Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio o San Nicolò dei Greci, detta Martorana
Piazza Bellini, 3
Orari: tutti i giorni dalle 09:00 alle 12:00 – pomeriggio mercoledì e venerdì dalle 15: 00 alle 18:00

Per dormire vicino la Chiesa:
Bed & Breakfast “Alla Martorana”
Via Roma n. 171 Palermo – info@allamartorana.com – Tel: 091.7842578 – 340.2443075 – 320.3823113

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress